Le ninfee rustiche

Quando pensiamo alle piante acquatiche, la prima cosa che ci viene in mente sono le ninfee, l'elemento centrale e più importante di qualsiasi laghetto o tinozza.

Chi non è rimasto affascinato nel vedere queste strane piante, con i loro fiori e le loro foglie che galleggiano a pelo d'acqua?
Tutti conosciamo "Le Ninfee" dipinte da Claud Monet, ma pochi sanno che quelle ninfee sono state il frutto del lungo lavoro di ibridazione dell'amico Joseph Bory Latour-Marliac che, dal 1875, ibridava la Nymphaea alba autoctona con le specie provenienti dall'America.

Oltre a lui, molti geni come Perry’s D.Slocum, Kirk Strawn, e i più recenti Pairat Songpanich dalla Thailandia, o Tony Moore e Mike Giles dagli Stati Uniti hanno studiato questa pianta eccezionale e con la loro abilità, hanno dato vita a ninfee di ogni tipo; dalle pygmee (ninfee piccole e adatte a piccoli contenitori) alle giganti con colori che vanno dal bianco candido al rosa intenso, passando per toni di giallo, rosa, rosso e pesca.

Nymphaea 'Madame Wilfron Gonnere'
Nymphaea 'Bernice Ikins'Nymphaea 'Caroliniana Nivea'Nymphaea 'Wanvisa'

Fino ad arrivare, pochi anni fa, ad ottenere quello che si credeva ancora una chimera, ninfee rustiche con toni di viola paragonabili solo a quelli delle ninfee tropicali. Grande esperienza quella di ammirare una Nymphaea 'Siam Purple' appena sbocciata, con i suoi grandi fiori emergenti di colore blu porpora: queste ninfee sono ibridi tra Ninfee rustiche e Ninfee tropicali, sono chiamate ISG ovvero Intersubgeneriche; per queste varietà abbiamo fatto una scheda a parte: http://www.arboreafarm.com/it/content/30-le-ninfee-intersubgeneriche

Come ogni altro essere vivente, da il meglio di se, se le condizioni di vita sono ottimali. E' importante valutare sempre prima lo spazio e la profondità che abbiamo a disposizione prima di scegliere la varietà che decidiamo di mettere a dimora.

Possiamo trovare ninfee molto simili ma che vivono a profondità nettamente differenti o che hanno estensioni diverse. Troviamo ninfee semplici composte da pochi petali o doppi, stile paeonia, come la Gloire du Temple sur Lot, ninfee con le foglie completamente verdi o con maculature molto particolari come quelle della ninfea Arc en Ciel. Certo non hanno colori cosi sgargianti come le ninfee tropicali, ma la loro capacità di adattarsi alle diverse condizioni climatiche e ambientali, fa delle ninfee rustiche, le regine indiscusse del laghetto.

Tutte le ninfee vogliono un'esposizione di pieno sole o mezz'ombra (ombra tardo pomeridiana), tollerano inverni anche molto rigidi (resistono tranquillamente anche a -25°C), amano un suolo ricco e pesante.

Ogni ninfea ha la sue caratteristiche:

  • PROFONDITA'
  • ESTENSIONE
  • COLORE, FORMA E DIMENSIONE DEL FIORE
  • NUMERO DI PETALI
  • COLORE DELLE FOGLIE

Ora non vi resta che scegliere la ninfea che fa al caso vostro, se avete ancora dei dubbi e volete qualche informazione in più, leggete la guida sulla scelta della ninfea.