Costruire un laghetto per carpe Koi

Pubblicato da: Mauro Pizzolato In: Blog e consigli per il laghetto Sopra: Commento: 0 Colpire: 6618

Come costruire un laghetto per carpe Koi

Costruire un laghetto per carpe Koi

Le carpe Koi sono animali affascinanti, chi non si è mai fermato a osservare e ammirare questi splendidi pesci? 

Carpe Koi nel laghetto

Le carpe Koi sono animali preziosi, curiosi e estremamente docili. Possono raggiungere anche i 100cm di lunghezza e vivere fino a 100 anni.

Per poter allevare questi animali però è necessario creare un laghetto adatto alle loro esigenze.

Il laghetto per Koi deve avere come obbiettivo principale la salute e il benessere degli animali, dargli lo spazio necessario per nuotare e termoregolarsi. Il filtraggio e l'ossigenazione inoltre saranno da commisurare non solo alle dimensioni del laghetto ma anche a quante carpe vogliamo allevare e il loro peso. Ma vediamo le caratteristiche che deve avere questo laghetto:

Caratteristiche laghetto per Carpe Koi

Dimensione:

Una carpa Koi ha bisogno di almeno 1000L d'acqua e una profondità che va dai 160 cm al Nord Italia e 220 cm al Sud Italia. Non dovrà avere un litraggio inferiore ai 10.000 Litri. Questo perché hanno bisogno di termoregolarsi e riuscire a nuotare anche in verticale. In laghetti poco profondo gli animali potrebbero essere irrequieti e nervosi e raggiungere temperature che ne portano alla malattia o anche alla morte.

Ossigenazione:

Gli ossigenatori dovranno essere commisurati alla profondità e alla dimensione del laghetto oltre che alla quantità e dimensione dei pesci ospitati. Dovranno essere almeno 2, in caso uno si rompa all'improvviso.

Tecniche di filtraggio:

Il laghetto per carpe Koi dovrà avere un dreno di fondo per l'aspirazione della sporcizia che si deposita sul fondale. Un filtro meccanico che riesca a trattenere le impurità più grosse come foglie, sporcizia galleggiante deiezioni ecc. combinato e susseguito da un filtro biologico. Oltre a questo vi consigliamo vivamente di creare un impianto di fitodepurazione, interno o esterno: è stato dimostrato che questa tecnica giova sia nella salute che ne benessere di questi animali. Un impianto di depurazione a piante infatti sarà ricco di batteri utili anche per la salute degli animali e di oligoelementi.

Materiale di costruzione:

Chi più spende meno spende! Le carpe Koi sono animali molto costosi e delicati. Usare film plastici economici come i teli per camion o serre è da sprovveduti. Sono materiali che non sono stati creati per questo scopo e non dureranno a lungo, non si possono riparare e tendono a invecchiare precocemente. 
L'argilla o bentonite  è un materiale naturale, eco sostenibile anche se non poco costoso. Ma non riusciremo mai ad avere acqua cristallina: tende a sciogliersi nell'acqua anche dopo molti anni. Oltre al fatto che le carpe tendono a "rumare" sul fondale, smuovendolo continuamente.
I TELI IN PVC invece sono di breve/media durata, dopo qualche anno sono impossibili da riparare e la loro vita media è inferiore ai 10 anni. Col tempo cristallizzano e non riescono a tollerare la luce del sole, oltre a rilasciare cloruri nell'acqua!
CEMENTO: Un materiale apparentemente economico ma prima o poi creperà! Un bacino creato col cemento sarà sempre a rischio tenuta, oltre che soggetto a degradazioni. I prodotti per l'impermeabilizzazione del cemento inoltre non sono economici e a conti fatti è uno dei materiali più costosi. durata interiore ai 10 anni.

L' EPDM è il miglior materiale sul mercato. Non è tossico, è duttile, garantito fino a 30 anni, si riesce a saldare e riparare anche dopo moltissimo tempo. Si può incollare sul cemento, è facile da pulire.

Commenti

Nessun commento in questo momento!

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Può Giugno Luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre